giovedì 12 maggio 2016

Dostoevskij: Le notti bianche

Così inizia le notti bianche il giovane Dostoevskij romanzo edito da Mondadori a cura di Giovanna Spendel.
Era una notte incantevole una di quelle notti che succedono solo si è giovani, gentile lettore.

Un giovane sognatore, cammina di notte lungo le strade di Pietroburgo quando il suo sguardo viene catturato da una giovane è Nasten'ka, una giovane dicisassettenne che conquistata dalla timidezza del giovane uomo che le tende la mano inizia a parlare al sognatore, dandogli appuntamento la notte successiva.lenottibianche
Si incontreranno per 4 notti, che sanno di sogno ed incanto i due protagonisti raccontano la loro storia.
In una notte surreale che sa di sogno i due raccontano le loro vite di giorno con la saggezza e la chiarezza che solo la notte può portare;Nasten'ka che passa le sue giornate legata da uno spillo al vestito della nonna, ormai ceca e il sognatore che vive in attesa delle notti che gli permettono di godere della compagnia della giovane.
Critica al movimento romantico che in quegli anni  attrraversava l'Europa Le notti Bianche è un romanzo umano dove l'opposizione tra sogno e realtà è una riflessione continua che trae la sua forza dallo stile tipico dello scrittore russo. La forma del diario e il continuo richiamo al lettore che non è più passivo ma parte della storia, chiamato non a giuducare ma a riflettere sul messaggio che il sognatore vuole dare.
Se Nasten'ka esce dal sogno accompagnata dall'uomo che ama, il sognatore rimane solo tra le strade di Pietroburgo con in mano solo un sogno che ormai si è sgretolato, la giovane infatti confessa al sognatore di vivere le giornate in attesa del ritorno del suo innamorato e con lui lascia la notte, mentra al giovane sognatore non rimane altro che guardare in lontananza la giovane che ormai è solo un ombra.
Il romanzo del giovane Dostoevskij è un monito, non si può vivere di soli sogni, ma nemmeno senza;un sogno non ha senso se non è destinato a concretizzarsi, perchè se rimane tale rischia di diventare una prigione.

Nessun commento:

Posta un commento